Una nuova alternativa per conservare il tuo cibo

Il mondo si sta trasformando e con lui, le attività e gli atteggiamenti di chi lo abita.

Se c’è una cosa positiva che possiamo salvare dal coronavirus, è sicuramente l’approccio dell’essere umano con la natura e il suo desiderio di impegnarsi più profondamente nella sua conservazione. Ecco perché espanderemo e tratteremo argomenti non legati alla moda ma rilevanti per la sostenibilità.

IMG_0798
Saramanaca

Attualmente, l’importanza di ridurre il consumo di plastica è ben nota a causa dell’impatto ambientale negativo che produce in quanto è un prodotto non degradabile in un lungo periodo di tempo. Per questo motivo, sul mercato vengono presentate alternative nuove e innovative al fine di sostituire questo materiale e offrire alternative più rispettose dell’ambiente.

Per lanciare questo nuovo segmento del blog, voglio presentarvi a Saramanaca, di origini ecuadoriane e situato nella città de Quito – Ecuador. Questo laboratorio si dedica alla produzione d’involucri ecologici, gli bee’s wraps (avvolgimenti dell’ape) come sono noti, la cui principale funzionalità è proteggere il prodotto in modo organico e risolvere la problematica dei rifiuti di plastica, poiché questi involucri sono riutilizzabili.

IMG_0826
Saramanaca

Certo, in questo momento ti vengono in mente diverse domande e lo so perché era lo stesso per me, ma non preoccuparti Maria Sara Gabela, fondatrice del marchio, in un’intervista che ci ha fatto ci ha aiutato a eliminare molte di quelle incognite, tra cui il materiale per realizzare questo prodotto; Fondamentalmente è realizzato in tessuto di cotone che è ciò che fornisce il fattore riutilizzabile e la cera d’api che conferisce le sue proprietà impermeabili, appiccicose e antibatteriche.

Sfortunatamente, il tempo di decomposizione non è noto con certezza, ma sappiamo che la durata è di 6 mesi a 1 anno, è importante sottolineare che questo prodotto può essere applicata la cera nuovamente, il che allunga la sua vita utile e una volta che non è più adatto per Il suo utilizzo finisce per essere un materiale tessile organico, quindi è ancora riutilizzabile per qualsiasi altra attività e, senza dubbio, il suo tempo di degradazione è inferiore a quello della plastica. Unico inconveniente, non è adatto per cibi caldi, poiché la cera si riscalda e rovinerà immediatamente il prodotto, tuttavia non farti prendere dal panico, se ciò accade puoi ancora applicare la cera di nuovo.

Quindi ragazzi, vi invito a conoscere questo bellissimo prodotto, ma soprattutto vi invito a far parte del cambiamento, ognuna delle nostre piccole azioni aiuta a prendersi cura e preservare il nostro fragile ecosistema.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top 3 Stories

Altre storie
Edun; Un progetto verso la sostenibilità di Ali Hewson & Bono