La bellezza spinge verso ingredienti naturali

La bellezza spinge verso ingredienti naturali; ecco a voi queste sostanze.

Il segreto per avere capelli splendenti ed una pelle sana? Gli ingredienti naturali contenuti nei prodotti della vostra beauty routine. Questi, infatti, sono diventati il nuovo trend del business; a dirlo sono influencer, consumatori ed esperti. Insieme tutti sono concordi che la bellezza spinge verso ingredienti naturali.

Attenzione a distinguere; la bellezza spinge verso ingredienti naturali. Da cosa è composta?

Due sono le caratteristiche che distinguono i cosmetici green; l’assenza di derivati del petrolio e ingredienti naturali.

La beauty industry cerca di promuovere sempre più quest’ultimi ma bisogna fare attenzione anche sulle loro origini. Infatti, le politiche di lavorazione di queste sostanze hanno un profondo effetto sul valore anche etico del prodotto.

Veniamo ora a cosa offre la natura che è possibile utilizzare per restare fedeli alla propria identità green. All’appello abbiamo emolienti, coloranti, idratanti e anche tensioattivi (derivati dalla saponificazione dell’olio di palma, di cocco, di oliva e di altri oli vegetali).

Questo business coinvolge sempre più prodotti creati con l’utilizzo di oli e grassi vegetali, oli essenziali, estratti vegetali, cere, sostanze detergenti, tensioattivi e coloranti naturali.

Ingredienti naturali e cosa cercare

La derivazione dell’olio vegetale fa capo ai semi, alle piante o più raramente, alcuni frutti. Presenti in natura ne troviamo diversi; i più comuni sono olio di cocco, di canapa, di avocado, di colza, di girasole e di palma.

Prestate particolare attenzione perché non tutto quello che è naturale è green nel senso di sostenibile; si pensi all’olio di palma. Messo al bando molto tempo fa con la scusa di essere il fautore di problemi di salute è anche responsabile della deforestazione del sud-est asiatico.

La distillazione è invece la tecnica con cui nascono gli oli essenziali; la loro particolarità è mantenere la fragranza tipica della pianta di origine. Gli occhi devono rimanere aperti anche per questa categoria in quanto il 65% della loro produzione proviene da Paesi in via di sviluppo. Lì, lo sfruttamento dei lavoratori è la regola.

Le macro-categorie; estratti vegetali, cere e tensioattivi

Gli estratti vegetali comprendono nella famiglia estratto di artemisia, aloe, tè nero, calendula, Anthyllis, grano saraceno, rosa canina, biancospino, limone, mirra e zucchero di canna.

Invece, tra le cere più celebri si annoverano quella di carnauba, mimosa, jojoba, candelilla e d’api. Queste sono adatte a pelli delicate e seguono lo stesso principio delle sostanze detergenti naturali come le argille.

I tensioattivi naturali invece sono sostanze che sprigionano schiuma se messi a contatto con l’acqua come la saponaria e l’edera.

Infine, i coloranti naturali sono ottimi perché derivati da fonti biologiche come funghi e licheni. Tuttavia, bisogna considerare che richiedono molto spazio per la coltivazione, quindi la sostenibilità può essere messa a rischio.

La bellezza spinge verso ingredienti naturali; i benefici di sostanze green

L’estratto di tè verde è una delle più salutari presenti sul Pianeta grazie alle Vitamine B2 e E. Tramite questi principi attivi l’ingrediente aiuta a mantenere stabile il livello di collagene nella pelle.

Un altro elemento cruciare è l’olio di jojoba, utilissimo per infoltire e rendere più forti i capelli. Ha inoltre, il beneficio di agire contro le doppie punte e la forfora e solitamente si trova nelle maschere per capelli. Le sorprese però sono numerose dal momento che è perfetto anche per idratare la pelle e renderla luminosa.

Forse uno degli ingredienti più amato è l’avocado; buono e ricco di vitamine e minerali come Omega 3, Vitamina D, E, A, ideale per l’idratazione. Ha anche proprietà lenitive mentre combatte la tendenza acneica.

Esiste un secondo rimedio contro l’acne; l’olio spinoso, con minerali e vitamine che aiutano a rigenerare le cellule e mantenere elastica la pelle.

Aloe Vera e Caolino; la bellezza spinge verso ingredienti naturali

Vi è anche un elemento antico ed usato da più di mille anni è un amico per la beauty routine; l’estratto di aloe vera. Perfetto contro le cicatrici e definitivo contro la pelle contaminata da acne è un potente antinfiammatorio. Ultimo dettaglio di questo fenomenale ingrediente; è un portento contro l’invecchiamento mentre aiuta la pelle a restare tonica.

Il caolino invece, a differenza di molte argille, elimina l’eccesso oleoso della pelle aiutando il processo di purificazione; il perfetto detossinante. In ultimo, l’estratto di giglio d’acqua aumenta il volume e la lucentezza dei capelli.

Ci sono tantissime sostanze diverse, potenti e tutte naturali di cui far uso per sostenere una beauty industry più green. Tanti brand come per esempio Dr Hauschka, stanno già lavorando per rendere l’industria sostenibile. Attenzione però a svariati elementi che possono trarre in inganno; essere sostenibili significa analizzare tutti i fattori di un prodotto con premura.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top 3 Stories

Altre storie
Moda artigianale; patrimonio culturale e tradizione