Come inneggiare alla sostenibilità evoluta con MUNDANE

Translation
Belen Espino

È il 2019 quando il cantante italiano Luca di Fabio fonda il marchio MUNDANE. Luogo pensato per dare voce a tutti i designer il cui stile non si conforma ai canoni correnti, il brand crea una piattaforma per artisti fuori dall’ordinario. Nasce così nel 2021 la collezione “Raw & Unfiltered”, nata per inneggiare alla sostenibilità evoluta, tra upcycling e customizzazioni deluxe.

Il messaggio del marchio è l’incoraggiamento dell’espressione personale attraverso un abbigliamento unico, senza accontentarsi di prodotti di massa. Per questo motivo le collezioni sono create da designer unici e da tutto il mondo, per ispirare a vivere una vita fuori dall’ordinario.

MUNDANE Raw & Unfiltered
”Raw & Unfiltered”

Questa collezione nasce come un lavoro a più mani, collaborazione con il designer Jacopo Peca. Designer esperto in upcycling e ricostruzione di capi, la collezione che crea guarda alle ultime decadi dello scorso secolo ma fatta per vivere nel 2020. Mundane non si vuole fermare ad abiti vintage o secondo hand, ma vuole riutilizzare abiti per creare look nuovi, atemporali e unici.

Rifuggendo da look commerciali e tipici del fast fashion, i designer preferiscono inneggiare alla sostenibilità evoluta e puntare su stili unici che possano accompagnare il cliente in tutta la vita, nella creazione di un suo stile personale che esprima tutta la sua personalità.

Tutta la collezione viene creata in base al tessuto a disposizione e per evitare scarti gli eccessi di tessuto sono usati per patchwork o applicazioni. Grazie a questo lavoro di disassemblaggio e riutilizzo, con i capi cuciti a mano ogni creazione è irripetibile e parte di un’edizione limitata, non vengono mai prodotti due pezzi uguali.

I Jeans

Partendo dal modello classico di jeans 501 della Levi’s, attraverso una seconda fase di decolorazione che permette la creazione del colore verde militare, nasce il modello Tossico. Ogni paio segue un suo processo di molatura, di scelta di patchwork e di ricamo.

MUNDANE Tossico

G-star Patchwork, questi jeans nascano come un inno all’artigianalità 3.0. Raro modello di slim fit G-Star cinque tasche, sono impreziositi da un patchwork unico, realizzato con toppe provenienti da jeans Levi’s e da tele di denim spesse. È inoltre caratterizzato da una tela rivestita che crea un effetto lucido che andrà a disperdersi nei vari lavaggi.

MUNDANE G-star Patchwork

Il modello Mille Righe invece nascono da denim Lee nuovi, originali e rari degli anni Ottanta e Novanta. Caratterizzati da una tasca posteriore a forma appuntita si chiamavano “toe pocket”. La caratteristica unica d questi jeans rimane il processo di cucitura verticale, realizzata con macchina da cucire verticale.

MUNDANE Mille righe

Mundane inizia così la sua strada per diventare un nuovo circolo di artigiani e artisti di alto livello che vogliono inneggiare alla sostenibilità evoluta. Creata per unire e scoprire nuovi designer, brand e magazine diventano un luogo di incontro per giovani designer, fuori dal comune, unici e hype.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top 3 Stories

Altre storie
Educazione alla sostenibilità