Prendersi cura della pelle in estate

Prendersi cura della pelle in estate

Prendersi cura della pelle in estate in modo sostenibile ed efficacie

Traduzione
Sara Bargiacchi

Prendersi cura della propria pelle in estate è un’attività personale e decisamente molto importante. Inoltre, basta davvero poco; 10 minuti della vostra giornata per proteggere e rendere la pelle ancora più bella. Detersione e idratazione sono essenziali della skincare estiva. Ecco a cosa prestare attenzione e come coccolare la pelle nel periodo più caldo dell’anno.

Prendersi cura della pelle in estate; i pericoli da scampare

rischi di un’esposizione prolungata ai raggi solari sono diversi. Vediamone alcuni:

  • rischi degli UVA: penetrano più in profondità negli strati del derma e causano l’invecchiamento cutaneo.
  • rischi degli UVB: permettono alla pelle di raggiungere un tono bronzeo e quindi sono i raggi responsabili dell’abbronzatura. Attenzione però perché sono responsabili anche di scottatureeritemi solari e anche alla formazione di tumori della pelle.
  • rischi della luce blu: la più pericolosa perché è quella con cui stiamo più a contatto; la luce degli schermi. La luce blu,penetra nel derma e colpisce collagene ed elastina, con relativi danni come rughe, cedimenti cutanei e iperpigmentazione

Non solo solari per prendere cura della pelle in estate

Anche quest’anno durante l’emergenza pandemica il caldo non sta risparmiando nessuno; infatti, il mare e le vacanze con tutte le precauzioni del caso sono una chiamata irresistibile. E insieme al mare torna la necessità di prendersi cura della pelle dopo l’esposizione al sole.

La protezione dai raggi solari è un must-have e prevede l’impiego di filtri UVA e UVB, in crema o lozione, applicati con una frequenza adeguata, per poter garantire un fattore protettivo piuttosto elevato, soprattutto nei primi giorni di esposizione al sole.

Un altro grande nemico di cui tenere conto è il caldo. Il sudore, infatti, unito all’umidità è uno stress dal quale si può trovare ristoro, fortunatamente, utilizzando creme idratanti, booster, maschere viso e detergenti.

Fai da te per prendersi cura della pelle in estate in modo sostenibile

Ingredienti perfetti per preparare in casa creme naturali sono la rosa mosqueta per rigenerare le cellule, l’aloe e la calendula che idratano e leniscono. L’olio d’oliva e il miele sono fantastici per l’idratazione della pelle. Per donare morbidezza si può usare l’olio di mandorla o di jojoba.

Per realizzare la maschera o la crema sostenbile perfetta per voi, la parola chiave deve essere idratazione. La pelle ha infatti, “sete” a causa della sovraesposizione ai raggi solari. Questo la porta a perdere tonicità, freschezza ed elasticità. Per un’idratazione diretta delle pelle realizzate texture leggere, di facile assorbimento e riequilibranti. Queste saranno più facili da applicare e lo potrete fare con una certa frequenza, soprattutto dopo la doccia o il bagno.

Se invece preferite l’uso di creme cosmetiche già presenti sul mercato, fate attenzione alle etichette e al fenomeno del greenwashing. Vegan, cruelty free sono parole che dovrebbero sempre comparire con le dovute certificazioni.

Per le pelli normali o secche si consiglia l’uso di una crema leggera con la presenza di acido ialuronico. Per l’epidermide più sensibile la scelta ricade su creme con acqua termale. Questa ha dalle proprietà lenitive ed è ricca di oligoelementi essenziali per riequilibrare il metabolismo cellulare. Infine, per le pelli più grasse il consiglio ricade su miscele di umettanti. Lo scopo è intervenire per ridurre la perdita di idratazione, e di elementi sebo-riequilibranti e detossinanti, come zeolite e ceramidi ristrutturanti.

Prendersi cura della pelle vuol dire anche depurare l’organismo con l’alimentazione. Infatti, per rallentare l’invecchiamento della pelle dovremmo assumere i cibi ricchi di antiossidanti come broccoli, pomodori, mele, pere, fragole, melone, albicocche e uva. Con tisane a base di piante dall’azione depurativa come la bardana o il tarassaco si può depurare la pelle dalle tossine e impurità. Altro antico rimedio; le erbe naturali possono essere usate per realizzare impacchi da applicare per 10 minuti sul viso. Il beneficio? Aiutano ad alleviare rossori e foruncoli.

Detersione e scrub? Cosa guardare in estate

La scelta dovrebbe sempre ricadere su una detersione delicata. Evitare soluzioni aggressive come l’acqua micellare. L’ideale sarebbe scegliere un prodotto che protegga l’integrità della barriera lipidica. Per il tonico evitare le soluzioni con acido glicolico e sostanze esfolianti. Per il vostro momento detox vagliate l’idea di maschere a base di argilla che purificano e rimuovono le tossine senza irritare. A fine beauty routine optate per una crema idratante, meglio ancora se con acido ialuronico.

Ricordate sempre che peeling no; invece, ogni settimana è ottimale un buono scrub. In questo modo si possono rimuovere le cellule morte riattivare la microcircolazione superficiale. Questo favorisce i trattamenti e gli permette di agire in profondità e con maggiore efficacia. In più, questa esfoliazione (leggera) favorisce la formazione di una tintarella dorata e uniforme. Un consiglio; soprattutto in estate preferite la pelle bagnata per fare lo scrub. Applicatelo con
movimenti circolari sia su viso sia su corpo.

In estate molti fattori portano la tua pelle a perdere il suo equilibrio naturale e a manifestare inestetismi e fastidi diversi dal solito. Per questo motivo dobbiamo prestare ancora più attenzione. Da qui possiamo partire e procedere con ordine per adattare la Beauty Routine alla stagione.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top 3 Stories